Obiettivi

Il progetto C3S si propone l’obiettivo di creare un Centro di Competenza sul Calcolo Scientifico in grado di erogare servizi di calcolo primariamente per i dipartimenti aderenti al progetto, e nello stesso contesto, in linea con gli obiettivi open, erogare servizi di calcolo per le altre realtà universitarie e territoriali.
Si propone quindi di realizzare un servizio IT per il calcolo scientifico costituito da un sistema HPC complesso, da una infrastruttura a supporto della concertazione nell’uso del sistema HPC stesso e da una componente di gestione tecnica del sistema HPC e di supporto al calcolo scientifico dei gruppi di ricerca.

Il progetto C3S ha inoltre come obiettivo la fornitura di un servizio flessibile, competente e in linea con le attuali possibilità tecnologiche fornite dall’informatica; ci si può attendere una maggiore capacità da parte dei gruppi di ricerca di competere nel campo internazionale, la possibilità di accedere a bandi e progetti in cui l’assenza di sistemi di calcolo adeguati precluderebbero la partecipazione a priori, lo sviluppo di nuove sinergie interdisciplinari nella ricerca di soluzioni di calcolo più efficaci in una continua evoluzione delle competenze nell’ambito dei sistemi HPC e HTC.

In questo scenario si individuano alcune priorità che includono:

  • soddisfare esigenze di sperimentazione di middleware, software applicativo e strumenti di sviluppo
  • soddisfare in modo flessibile le esigenze di calcolo scientifico dei dipartimenti, significativamente differenti tra loro e, in particolare, soddisfare la richiesta di storage e analisi di Big Data delle strutture universitarie;
  • soddisfare le esigenze differenti dei dipartimenti in termini di workload
  • soddisfare le esigenze di storage short e long term delle strutture universitarie
  • essere espandibile e aggiornabile, anche verso architetture innovative sia in termini di potenza di calcolo che in termini di basso consumo energetico
  • sostenere la domanda di calcolo nelle realtà che sono già presenti, ma stimolare anche l’uso in quelle realtà in cui si hanno carenze di infrastrutture di calcolo e di personale con adeguate competenze informatiche
  • essere attraente per lo sviluppo di spin-off tecnologiche che necessitano di data analytics, big data, simulazione, sfruttando meccanismi di prenotazione delle risorse bare-machine
  • garantire la modularità, ovvero acquisire una infrastruttura in grado di essere parcellizzata e utilizzata soddisfacendo sia esigenze di produzione di calcolo scientifico ad alta capacità (High Throughput Compunting, HTC) che ad alte prestazioni di picco (High Performance Computing, HPC)
  • attrarre co-finanziamenti da parte di società operanti nel settore innovazione e ICT, favorendo l’interazione con l’università tramite hosting nell’infrastruttura di componenti hardware e software sperimentali ricevuti in donazione ai fini di ricerca, permettendo l’accesso all’Ateneo di soluzioni ancora non disponibili sul mercato
  • fornire le risorse e l'infrastruttura per la preparazione e l'esecuzione di progetti in risposta a bandi competitivi di call europee “Partnership for Advanced Computing in Europe” (PRACE) ed americane (es. INCITE), per l’accesso alle grandi infrastrutture di calcolo
  • integrare con le necessarie risorse di calcolo le strumentazioni per il sequenziamento parallelo della piattaforma genomica in fase di acquisizione da parte dell’Ateneo (altro progetto OpenLAB) al fine dell’analisi dei dati generati
  • creare un polo di aggregazione per le competenze sul calcolo scientifico, favorendo la collaborazione e l’interscambio di idee ed esperienza tra dipartimenti dell’Ateneo, centri, centri interdipartimentali, e altri enti, istituzioni o fondazioni orientate alla ricerca ed alla didattica avanzata, anche attraverso accordi e convenzioni.

Organigramma

Comitato di gestione

Direttore: Sereno Matteo
Componenti:

  • Bagnasco Stefano
  • Calogero Raffaele
  • Maschio Lorenzo
  • Rabellino Sergio
  • Semplice Matteo


Consiglio scientifico

Presidente: Masera Massimo - Dipartimento di Fisica
Vice-presidente: Aldinucci Marco - Dipartimento di Informatica
Componenti:

  • Bagnasco Stefano - INFN
  • Bussolino Federico - Dipartimento di Oncologia
  • Calogero Raffaele - Dipartimento di Biotecnologie Molecolari e Sceinze per la Salute
  • De Bortoli Michele - Dipartimento di Scienze Cliniche e Biologiche, Centro di Ricerca "Molecular Systems Biology"
  • Favaro Stefano - Dipartimento di Scienze Economico-sociali e Matematico-statistiche
  • Giacobini Mario - Dipartimento di Scienze Veterinarie
  • Ignaccolo Rosaria - Dipartimento di Economia e Statistica "Cognetti de Martiis"
  • Lombardo Vincenzo - Centro Interdipartimentale di Ricerca su Multimedia e Audiovisivo
  • Maschio Lorenzo - Dipartimento di Chimica, Centro Interdipartimentale NIS
  • Matullo Giuseppe - Dipartimento di Scienze Mediche
  • Miglio Gianluca - Dipartimento di Scienza e Tecnologia del Farmaco
  • Mosca Francesco - Confindustria Piemonte
  • Oliviero Salvatore - Dipartimento di Scienze della Vita e Biologia dei Sistemi
  • Paccagnella Luciano - Dipartimento di Culture Politica e Società
  • Pizzo Antonio - Dipartimento di Studi Umanistici
  • Prencipe Mauro - Dipartimento di Scienze della Terra
  • Ruggiero Matteo - Collegio Carlo Alberto
  • Semplice Matteo - Dipartimento di Matematica
  • Sereno Matteo - Dipartimento di Informatica